Archivi categoria: NOTIZIE

CAMPI SCUOLA PROTEZIONE CIVILE

Cinquantasei #CampiScuolaAnpas, 1450 ragazzi (di età compresa tra i 10 e i 16 anni) che dal 16 giugno parteciperanno ai campi scuola di protezione civile Anpas

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE
QUI

e invialo a info@croceverdechianciano.it

Anche quest’anno, il dodicesimo consecutivo, le pubbliche assistenze Anpas hanno preso parte al progetto “Campi scuola – Anch’io sono la Protezione Civile”, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile e nato con l’obiettivo di diffondere la cultura di protezione civile tra le nuove generazioni. Dal 1 giugno  saranno 56 i campi scuola delle pubbliche assistenze Anpas che ospiteranno ragazzi dai 10 ai 16 anni per fare un vero e proprio viaggio all’interno del mondo del volontariato di protezione civile, a contatto con più di mille volontari Anpas.

Una opportunità, quella dei campi scuola in una pubblica assistenza Anpas, che dal 2008 al 2018 ha ospitato più di ottomila ragazzi in 350 campi scuola.
«Anche quest’anno un gran numero di giovani potranno assaggiare cosa significa veramente Protezione Civile», ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, Presidente Anpas. «Innanzitutto un coinvolgimento personale e una conoscenza della macchina organizzativa della protezione civile e di Anpas, ma anche, ed è importantissimo, divertirsi e giocare. Così stiamo cercando di implementare il nostro capitale sociale, nuovi volontari che speriamo in futuro vogliano unirsi a noi per essere cittadini attivi e come si dice oggi resilienti, capaci quindi di reagire ai guai che il nostro Paese temiamo ci possa dare anche in futuro come purtroppo a fatto anche nel recente passato»

I numeri. Tre le aree tematiche che saranno oggetto dell’esperienza dei ragazzi: antincendio boschivo, sistema nazionale della protezione civile, piani di protezione civile.  Saranno in tutto 371 i giorni di campo scuola. 373 le ore di formazione sul Servizio nazionale della Protezione Civile, 328 ore di formazione sui piani di emergenza, 331 ore di formazione sul rischio incendi boschivi.

«Continuiamo a coltivare i volontari della protezione civile di domani, ma soprattutto i cittadini che si prenderanno cura delle nostre comunità, dei nostri territori e dei beni comuni del futuro», dice Carmine Lizza, geologo e responsabile nazionale Anpas di Protezione Civile. «I campi scuola rientrano appieno nel piano strategico di sviluppo del settore protezione civile ed in particolare in quello della formazione e prevenzione. Questi ragazzi», conclude Lizza «hanno la fortuna di poter costruire il loro percorso di cittadinanza attiva e di responsabilità: in bocca al lupo a tutti loro e speriamo di ritrovarli nelle nostre pubbliche assistenze anche dopo questa esperienza come già in tanti hanno fatto».

Le città dei campi scuola Anpas 2019. Avezzano Civitella Roveto, Magliano De’ Marsi, Altino, Morro D’Oro, Pineto, Valle Castellana, Palazzo San Gervasio, Acri, Frigento, Mirabella Eclano, Scampitella, Solofra, Castelpoto, Bellona, Amalfi, Caggiano, Corbara, Pagani, Siano, Borgo Val Di Taro, Castelnuovo Di Porto, Roma, Genova, Cupramontana, Montemarciano, Castellana Grotte, Molfetta, Valenzano Trinitapoli, San Pancrazio Salentino, Troia, Oristano, San Giovanni Gemini, Paternò, Agira, Cerami, Enna, Barcellona Pozzo Di Gotto, Messina, Saponara, Prizzi, Noto, Marsala, Scandicci, Cecina, Stazzema, Pisa, Lamporecchio, Chianciano Terme, Colle Di Val D’Elsa, Monteroni D’Arbia, Sovicille, Bolzano

Please follow and like us:

SERVIZIO CIVILE PRESSO LA PUBBLICA ASSISTENZA PIENZA

ATTENZIONE!!
SCADENZA PROROGATA AL 28 GIUGNO 2019 – ORE 14

Con decreto dirigenziale n. 6584 del 29 aprile 2019 (pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (BURT) n. 19 – parte III supplemento n. 70 dell’ 8/5/2019) è stato emanato l’avviso per la selezione di 3.150 giovani da impiegare nei progetti di servizio civile regionale finanziati con decreto n. 5845 del 16/4/2019, con risorse del POR FSE 2014-2020.

Il bando rientra nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

DI SEGUITO VI INDICHIAMO LE PROCEDURE PER IL BANDO GIOVANI:

Domanda di partecipazione:
La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente on line, accedendo al sito: https : //servizi .toscana. it/sis/DASC e seguendo ie apposite istruzioni. E’ possibile presentare la domanda:

– tramite carta sanitaria elettronica (CNS- carta nazionale servizi sanitari) rilasciata da Regione Toscana, munita di apposito PIIM, tramite un lettore di smart card; la carta sanitaria elettronica (CNS) deve essere stata preventivamente attivata. Per informazioni su come attivare la carta ed ottenere ii relativo PIN consultare if sito:

http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica.

In caso di accesso al sito per la domanda on line con CNS non è necessario allegare copia di un documento di identità;

– con accesso senza carta sanitaria elettronica (CNS) accedendo al sito sopra indicato, seguendo le istruzioni fornite sul sito medesimo; in questo caso è necessario allegare alla domanda copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità.

Devono essere compilati tutti i campi indicati nel format della domanda.

Prima dell’invio della domanda deve essere allegato il curriculum vitae (completo di data e firma autografa per esteso).

Una volta inviata la domanda, il candidato riceverà all’indirizzo di posta elettronica comunicato neila domanda una email di conferma di avvenuto invio della domanda e conseguente ricezione della stessa da parte dell’ente titolare del progetto prescelto.

La mancata ricezione della email indica che la domanda non è stata ricevuta correttamente: in tal caso il candidato deve rientrare nel sistema per verificare che tutti i dati siano stati inseriti correttamente, gli allegati richiesti siano stati caricati secondo le modalità indicate e procedere nuovamente all’invio, avendo cura di verificare la ricezione della email di conferma.

L’eventuale esclusione è comunicata direttamente dall’ente al giovane interessato.

Apertura del bando: giovedì 9 maggio 2019 ore 8:00.

Scadenza per la presentazione della domanda: venerdì 7 giugno 2019 ore 14:00

Le domande pervenute oltre tale termine non saranno prese in considerazione.

I progetti per i quali è possibile presentare domanda di partecipazione sono quelli indicati negli appositi elenchi dei progetti e saranno pubblicati sul sito www.anpas.ora il prima possibile.

Può essere presentata domanda solo per un progetto finanziato tra quelli indicati nei tre elenchi dei progetti (Allegati A), B), C), pena esclusione da tutti i progetti per i quali si è fatto domanda.

Requisiti per presentare la domanda

Può fare domanda chi, alla data di presentazione della domanda:

  • sia regolarmente residente in Toscana o ivi domiciliato per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori
  • sia in età compresa fra diciotto e ventinove anni (ovvero fino al giorno antecedente i! compimento del trentesimo anno);
  • sia non occupato, disoccupato, inattivo; sia in possesso di idoneità fisica;
  • non abbia riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo. Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Possono partecipare coloro che stanno frequentando un qualunque corso di studi.

Non può presentare domanda chi:

  • già presta o abbia svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontario, ovvero che abbia interrotto il servizio prima della scadenza prevista, ad eccezione di coloro che hanno cessato il servizio per malattia, secondo quanto previsto dall’articolo 11 comma 3 della legge regionale 35/06;
  • abbia avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.
    Selezioni ed avvio al servizio

Vi invieremo il prima possibile il calendario delle selezioni che ricordiamo dovranno tenersi entro 45 giorni dalla scadenza del bando.

Durata e rimborso

La durata del servizio civile regionale è pari a 12 mesi; ai giovani in servizio è corrisposto direttamente dalla Regione Toscana un assegno di natura non retributiva pari a 433,80 euro

Il primo pagamento avverrà – successivamente alla verifica dell’attività svolta per almeno 90 giorni dalla data di avvio det servizio civile – il giorno 30 del 5° mese solare rispetto al mese di avvio (per esempio se il servizio civile inizia dal 1° al 30 del mese di gennaio, il primo pagamento avverrà il 30 maggio) e si riferirà all’attività dei primi 3 mesi solari (per es. se il servizio inizia il 10 di gennaio, il primo pagamento si riferirà al periodo che va dal 10 al 30 gennaio, tutto il mese di febbraio e di marzo). Successivamente al primo pagamento, il compenso di ogni mensilità verrà corrisposto due mesi dopo il mese di effettuazione del servizio (in riferimento all’esempio precedente, il compenso dell’attività svolta nel mese di aprile verrà corrisposto il 30 giugno, il compenso dell’attività svolta nel mese di maggio verrà corrisposto a luglio, fino al pagamento del compenso del 12° mese).

Il ritiro prima della conclusione del terzo mese comporta la decadenza dai benefici previsti dal progetto.

Please follow and like us:

NUOVI MEZZI IN DOTAZIONE

Sono arrivati i due nuovi mezzi acquistati dalla Pubblica Assistenza di Pienza; una nuova ambulanza VolksWagen di dimensioni adatte all’accesso nei centri storici, trazione quattro per quattro, attrezzata con dispositivi all’avanguardia e tutti gli accessori per interventi di Pronto Soccorso.

E’ stata acquista anche una nuova Panda per il trasporto delle persone e degli emoderivati, in sostituzione di una autovettura ormai “esaurita”.

I mezzi sono stati inaugurati il 27 aprile 2019, in occasione dell’annuale assemblea dei soci.

Il presidente dell’Anpas Regionale Bettini inaugura i nuovi mezzi con il presidente Paolucci.
I due nuovi acquisti della Pubblica Assistenza Pienza

Please follow and like us: